Tu sei qui

La Strada del Barolo

01 Marzo 2019
La Strada del Barolo
4.09091
4.1 / 5 (su 11 voti)

Il Barolo DOCG è il grande vino di colore rosso rubino ottenuto da 100% Nebbiolo, che si produce in 11 comuni della zona di Langa in Piemonte. Se siete appassionati di quello che viene tutt’ora soprannominato il “re dei vini” e il “vino dei re”, perché non visitare la Strada del Barolo e dei grandi vini di Langa?

Storia e percorso della Strada del Barolo

La Strada del Barolo e dei grandi vini di Langa nasce nel 2006 con l’associazione omonima, con lo scopo di valorizzare il territorio dei vini di Langa. Questo percorso viene condiviso da circa un centinaio di aziende, tra cantine, enoteche, strutture ricettive, castelli e attrazioni turistiche: un territorio unico al mondo, che unisce tradizioni secolari, cultura e avvenimenti storici, con le produzioni enogastronomiche tra le più pregiate e di qualità del mondo.

La Strada del Barolo unisce i comuni di Alba, Barolo, Castiglione Falletto, Cherasco, Diano d’Alba, Dogliani, Grinzane Cavour, La Morra, Monchiero, Monforte d’Alba, Montelupo Albese, Novello, Roddi, Roddino, Rodello, Serralunga d’Alba, Sinio e Verduno.

In queste zone, le colline sono piene di vigneti e segreti, sia per quanto riguarda il vino che la poesia, la letteratura e l’arte. Vi sono così tante mete e attrazioni che è impossibile stilare un unico itinerario: si può spaziare tra percorsi storici medievali o più contemporanei, percorsi di arte e architettura e percorsi enogastronomici. O si possono fare anche tutti quanti!

Percorso strada del barolo
Il percorso della Strada del Barolo

Per passare tre o quattro giorni all’insegna di vino e cultura, vi proponiamo un itinerario ad anello che prende le principali località in questa sequenza, partendo da Alba: Alba, Roddi, La Morra, Barolo, Dogliani, Monforte d’Alba, Castiglione Falletto, Grinzane Cavour, Diano d’Alba per poi rientrare ad Alba.

Con Alba come punto di inizio, la prima parte del tour include le limitrofe Roddi, La Morra e Barolo.

1a tappa sulla Strada del Barolo: Alba

Alba è una deliziosa cittadina, famosa soprattutto a livello enogastronomico. Prendendola come punto di partenza per il nostro itinerario sulla Strada del Barolo, vi consigliamo di visitarla prima di andare in giro per vigneti. Oltre ad una passeggiata al centro e i suoi negozi tipici, vanno assolutamente visitate la Cattedrale di San Lorenzo, la Chiesa della Maddalena, il Palazzo comunale e Casa Fenoglio, la casa dello storico scrittore e partigiano Beppe Fenoglio. Se capitate ad Alba in autunno, approfittate della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco.

Ad Alba è presente una cantina iscritta alla Strada del Barolo:

  • Tenuta Baràc
    Frazione San Rocco Seno D’Elvio 40, Alba CN
    0173 366418

2a tappa sulla Strada del Barolo: Roddi, tra tartufi e vino

Uscendo da Alba, proseguiamo verso Roddi, delizioso paesino famoso per il suo castello e, curiosamente, anche perché vi ha sede l’università dei cani da tartufo e il campo sperimentale dimostrativo per la ricerca dei tartufi. Ma naturalmente anche Roddi offre delle cantine, e sulla Strada vi consigliamo:

  • Cadia
    Via Roddi-Verduno 62, Roddi CN
    0173 615398

  • Olivero Mario
    Via Fontanassa, 18, Roddi CN
    0173 615256

3a tappa sulla Strada del Barolo: La Morra

Direttamente a Roddi e seguendo la Strada del Barolo e dei grandi vini di Langa, arriviamo alla limitrofa cittadina La Morra. Dal 2014 questo borgo fa parte della lista dei patrimoni mondiali dell’umanità Unesco, in quanto parte del sito “Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato”. Da vedere consigliamo la chiesa della Confraternita di San Sebastiano, la Torre campanaria del 1700, il monumento bronzeo del Vignaiolo d’Italia (opera dell’artista Antonio Munciguerra, a celebrare la fatica e il duro lavoro del contadino che cura i pregiati vigneti) e decisamente la Cantina Comunale di La Morra, nata nel 1973 nei locali del palazzo dei Marchesi di Barolo.

La Morra Barolo
La Morra, terza tappa della Strada del Barolo

Nella vicina frazione di Annunziata potete visitare l’ex monastero benedettino di San Martino di Mercenasco, nelle cui cantine risalenti al XV secolo, ha sede oggi il Museo Ratti dei vini.

Le cantine qui presenti della Strada del Barolo e dei grandi vini di Langa sono:

  • Agricola Gian Piero Marrone
    Frazione Annunziata 13, La Morra CN
    0173 509288

  • Negretti
    Frazione Santa Maria, 53, Località Peso, La Morra CN
    0173 509850

  • Crissante Alessandria
    Borgata Roggeri, 44, La Morra CN
    0173 50834

  • Ciabot Berton
    Frazione Santa Maria 1, La Morra CN
    0173 50217

  • Dosio Vigneti
    Regione Serradenari, 6, La Morra CN
    0173 50677

  • Damilano
    Strada Provinciale Alba – Barolo 122, 12064 La Morra (CN)
    Wineshop: Via Roma, 31, Barolo (CN), 0173 56105

4a tappa: Barolo

La celeberrima Barolo è un affascinante e caratteristico borgo, in cui suggeriamo di visitare il Castello Falletti, o Castello Comunale, che si trova proprio al centro del paese. La leggenda legata al Castello Falletti vuole che il "re dei vini" nasca proprio qui, grazie alle sperimentazioni della Marchesa Giulia Colbert, sposa di Tancredi Falletti. Il castello ospita oggi la Biblioteca storica riordinata da Silvio Pellico, l'Enoteca Regionale del Barolo, ed è sede del WiMu, Museo del Vino unico nel suoi genere per originalità e scenografie.

Barolo castello
Calici di Barolo con sfondo il Castello Falletti

A pochi passi dal Castello, a Barolo trovate il Museo del Cavatappi, con 500 esemplari di cavatappi dal Settecento ad oggi, sia nazionali che stranieri.

Le cantine da visitare iscritte alla Strada del vino sono:

  • Borgogno
    Via Gioberti 1, Barolo CN
    0173 56108

  • Scarzello Giorgio e Figli
    Via Alba, 29, Barolo CN
    0173 56170

  • Cantina Francesco Borgogno
    Via Crosia, 29, Barolo CN
    0173 56178

  • Cagliero
    Via Monforte, 34, Barolo CN
    0173-56172

  • Enoteca Regionale del Barolo
    P.zza Falletti, 1, Barolo CN

  • Fratelli Serio & Battista Borgogno
    Via Crosia 12, Tenuta Cannubi, Barolo CN
    0173 56107

  • Bric Cenciurio
    Wineshop: Via Roma 24, Barolo; cantina: Via Alba - Barolo 26, Barolo CN
    0173 56317

  • Famiglia Anselma
    Loc. Castello della Volta, 3, Barolo CN
    0173 560511

5a tappa sulla Strada del Barolo: Dogliani

Da Barolo, il tour della Strada del Barolo e dei grandi vini di Langa prosegue scendendo a Dogliani, leggermente più distante degli altri borghi ma assolutamente obbligatoria da visitare.

Dogliani è la “capitale” delle Langhe sud-occidentali e da lei prende il nome la DOCG Dolcetto. Passando per la cittadina, vi consigliamo di visitare la parrocchiale barocca di S. Lorenzo, la settecentesca Confraternita dei Battuti e soprattutto la biblioteca civica Luigi Einaudi, centro culturale estremamente vivace e con appuntamenti di grande prestigio. Sì, perché il primo presidente della Repubblica, Einaudi, nacque qui e proprio qui si produceva il vino.

Il martedì mattina a Dogliani potete trovare un tipico mercato per le vie del centro storico, dove i contadini e agricoltori delle valli vicine scendono in paese a vendere i loro prodotti. Nei dintorni potete visitare queste cantine, come parte della Strada del Barolo e dei vini di Langa:

  • La Fusina
    Frazione Santa Lucia, 33, Dogliani CN
    0173 70488

  • Bottega del Vino Dogliani
    P.zza San Paolo, 9, Dogliani CN
    0173 742260

6a tappa sulla Strada del Barolo: Monforte d’Alba

Da Dogliani arriviamo a Monforte d’Alba, un altro bellissimo borgo della zona, dove si respira ancora l’aria del Medioevo. Al centro del paese c’è l’Auditorium Horszowski, dedicato al famoso pianista che lo ha inaugurato per l’ottima acustica. Da questa piazzetta ricavata in una pendenza morfologica si gode di una ottima vista sulle Langhe, e ancora oggi vi vengono svolti numerosi concerti.

Barolo enoteca bottiglie
Enoteca con vino Barolo

Meritano una visita anche la parrocchia dedicata alla Madonna della Neve, e ovviamente tutte le cantine della zona associate alla Strada del Barolo:

  • Broccardo
    Loc. Manzoni 22, Monforte d’Alba CN
    0173 78180

  • Costa di Bussia, Tenuta Arnulfo
    Località Bussia, 26, Monforte d’Alba CN
    0173 787280

  • Franco Conterno – Cascina Sciulun
    Loc. Bussia, 62, Monforte d'Alba CN
    0173 78627

  • La Torricella
    Loc. S. Anna 98, Monforte d'Alba CN
    0173 78327

  • Bussìa Soprana
    Loc. Bussia, 81, Monforte d'Alba CN
    039 305182

  • Cascina Sòt
    Località Bussia S. Pietro, 27, Monforte d'Alba CN
    334 610 5267

  • Silvano Bolmida
    Località Bussia, 30, Monforte d'Alba CN
    0173 78392

7a tappa sulla Strada del Barolo: Castiglione Falletto

Castiglione Falletto è un comune di soli 714 abitanti, che nasce come paese romano e attraversa molti periodi storici diversi, fino a diventare possedimento sabaudo, e rimase territorio piemontese dei Savoia fino all'Unità d'Italia. Da visitare assolutamente qui è il castello, un maniero appartenuto a diverse famiglie nobiliari del Basso Piemonte, visitabile in alcuni periodi dell'anno e adibito a struttura storico-museale. In questa zona trovate le cantine:

  • Sordo Giovanni
    Via Alba-Barolo 17, Castiglione Falletto CN
    0173 62853

  • Gigi Rosso
    Strada Alba-Barolo, 34, Castiglione Falletto CN
    0173 262369

  • Cantina Comunale di Castiglione Falletto con cucina
    Via Cavour 24, Castiglione Falletto CN
    0173 62938

  • Monchiero
    Via Alba - Monforte, 49, Castiglione Falletto CN
    0173 62 820

8a tappa sulla Strada del Barolo: Grinzane Cavour

Una tappa significativa sulla Strada del Barole e dei grandi vini di Langa è quella a Grinzane Cavour, in cui non potete perdere l'Enoteca Regionale Piemonte Cavour (Museo delle Langhe, Castello di Grinzane Cavour) che si trova nell'imponente castello di Grinzane Cavour. L'Enoteca è un'istituzione nel territorio e all'interno trovate anche un elegante ristorante dove mangiare.

Le cantine da visitare qui, iscritte alla Strada del Vino sono:

  • Enoteca Regionale Piemontese Cavour
    Via Castello, 5, Grinzane Cavour CN
    0173 262159

  • Le Ginestre
    Strada Grinzane, 15, Grinzane Cavour CN
    0173 262910

negozio Barolo
Caratteristico negozio piemontese di Barolo

9a tappa sulla Strada del Barolo: Diano d’Alba

A Diano d’alba rimarrete sicuramente impressionati dalla piccola collinetta che trovate di fronte alla chiesa patronale di San Giovanni Battista, da cui avrete una suggestiva visuale sulla distesa di vigneti presenti. Nei dintorni potete visitare queste cantine iscritte alla Strada del Barolo e dei grandi vini di Langa:

  • Cantina Comunale “I Sörì” di Diano d’Alba
    Via Umberto I, 11, Diano d'Alba CN
    0173 468022

  • Rizieri
    Via S. Calocero 7 Località Cascina Ricchino, Diano d'Alba CN
    0173 69183

Dopo quest’ultima tappa, si ritorna ad Alba e l’itinerario proposto termina qui. Naturalmente ci sono molti altri posti da vedere nei dintorni delle Langhe e durante l’anno ci sono molti eventi famosi per cui vale la pena fare un giro in queste parti. Concludiamo l’itinerario con una parte di poesia di Cesare Pavese, che viveva proprio nelle Langhe e aveva un forte rapporto con esse e con i suoi vigneti:

Sei un chiuso silenzio
che non cede, sei labbra
e occhi bui. Sei la vigna.
E’ una terra che attende
e non dice parola.
Sono passati giorni
sotto cieli ardenti.
Tu hai giocato alle nubi.
E una terra cattiva –
la tua fronte lo sa.
Anche questo è la
vigna.
Ritroverai le nubi
e il canneto, e le voci
come un’ombra di luna.
Ritroverai parole
oltre la vita breve
e notturna dei giochi,
oltre l’infanzia accesa.
Sarà dolce tacere.
Sei la terra e la
vigna.
Un acceso silenzio
brucerà la campagna
come i falò la sera”

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

Se l'articolo ti è piaciuto, metti le 5 stelline!

Altri articoli simili a "La Strada del Barolo"

I commenti dei nostri lettori

Aggiungi un commento