Tu sei qui

Come conservare una bottiglia di birra aperta

18 Dicembre 2017
Come conservare una bottiglia di birra aperta
4.20635
4.2 / 5 (su 63 voti)

Non sempre quando apriamo una bottiglia di birra riusciamo a consumarla completamente: qual è il modo migliore per conservarla senza che la bevanda perda il suo aroma?

Chiunque abbia mai lasciato una bottiglia di birra aperta in frigorifero sa bene come essa perda molto velocemente il suo gusto, e soprattutto come perda la sua effervescenza, dovuta alla fermentazione. Questo accade per via di un processo chiamato ossidazione. L'ossidazione è un processo chimico che si innesca nel momento in cui la birra, che è una bevanda viva, viene a contatto con l'ossigeno che provoca alcune mutazioni nelle sue caratteristiche organolettiche tale da renderla praticamente imbevibile.

Quindi, come bisogna fare per conservare una bottiglia di birra aperta in modo che non perda completamente il suo gusto?

Come conservare una bottiglia di birra aperta
La conservazione della birra aperta

Il metodo del cucchiaino nella bottiglia funziona?

Per prima cosa è opportuno sfatare un mito, ovvero quello del cucchiaino. Moltissime persone sono infatti convinte che infilare un cucchiaino da caffè all'interno del collo di una bottiglia aperta, contenente birra o un'altra bibita gassata, contribuisca a non far scomparire del tutto le bollicine. Questo non è vero e si può facilmente verificare facendo una prova e mettendo in frigorifero due bottiglie di birra aperte, una con il cucchiaino e una senza, e con lo stesso livello di bevanda: la presenza del cucchiaino non influisce in nessun modo sulla loro effervescenza.

Il comune abbaglio deriva dal fatto che si crede che l'anidride carbonica, vista la presenza del cucchiaino che ostruisce l'imboccatura della bottiglia, non riesca a risalire verso l'esterno e resti imprigionata dentro la bottiglia, proprio come è quando è sigillata. Purtroppo però questo non trova riscontro nella realtà.

Il modo giusto per la conservazione di una birra aperta

Il modo migliore per conservare una bottiglia aperta consiste nel tapparla nuovamente. Le possibilità in tal senso sono molteplici: ad esempio, si può acquistare uno di quei tappi ermetici che si trovano in commercio, con il corpo di gomma che aderisce perfettamente all'imboccatura della bottiglia. In questo modo si otterrà davvero l'effetto di non far risalire le bollicine di anidride carbonica. Diciamo però anche che la gomma non è il materiale preferibile per stare a contatto con la birra.

Non dimentichiamo quanto già detto: la birra è una bevanda viva, per questo motivo viene assai facilmente influenzata da agenti esterni. La gomma potrebbe conferirle un sapore leggermente diverso, anche se si tratta di un tipo di gomma per specifico uso alimentare.

Conservazione birra artigianale
Come conservare la birra aperta

Quale tappo usare per conservare la birra?

Il modo migliore per tappare nuovamente una bottiglia di birra sarebbe quello di usare il tappo a corona, che solitamente è quello utilizzato nel confezionamento originale. In commercio esistono della apposite macchinette che riescono a creare la pressione necessaria, non sono molto costose e si possono usare anche per tappare ogni altro genere di bottiglia. Il tappo a pressione è sempre il migliore perché isola completamente l'interno della bottiglia dall'esterno, in modo tale che nulla possa nè entrare nè uscire.

Un altro accorgimento per conservare la birra aperta

Prima di tappare di nuovo la bottiglia, però, c'è anche un altro piccolo trucchetto che si può adottare e che può servire a conservare al meglio soprattutto l'effervescenza della birra. Se, ad esempio, si è consumata una birra da 75 cl solo per una metà, va da sè che metà della bottiglia sarà vuota.

Tappo a corona per conservare birra aperta
Tappo a corona per la birra

Tappandola così com'è, l'anidride carbonica in stato gassoso avrà uno spazio maggiore all'interno del quale muoversi, e questo farà diminuire la frizzantezza della bevanda. Sarebbe opportuno quindi travasare la birra in una bottiglia più piccola: un accorgimento semplice ma molto efficace. In questo modo le bollicine resteranno numerose come alla prima apertura. Eventualmente per il travaso si può usare una di quelle bottiglie con il tappo a pressione e il gommino di chiusura: come abbiamo detto la gomma non è l'ideale ma è un buon compromesso.

Comunque, in ogni caso, si parla sempre di un compromesso. La regola fondamentale, se si vuole gustare una buona birra, consiste nel finire sempre completamente una bottiglia una volta che la si è aperta. Per quanti accorgimenti si usino, infatti, è praticamente inevitabile che al contatto con l'aria essa perda parte delle sue caratteristiche fondamentali che ne contraddistinguono la personalità.

Cosa fare quando avanza la birra

Quindi, una volta aperta una bottiglia è bene consumarla del tutto. In alternativa, se proprio ne avanza un po', non si deve dimenticare che la birra può anche essere usata come ingrediente in cucina per dare più sapore a certe ricette, per sfumare un soffritto, per preparare una pastella croccante per il fritto e può diventare persino un rimedio di bellezza per i capelli.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

Se l'articolo ti è piaciuto, metti le 5 stelline!

Altri articoli simili a "Come conservare una bottiglia di birra aperta"