Tu sei qui

Musica e vino: 8 canzoni per 8 vini

23 Giugno 2021
Musica e vino: 8 canzoni per 8 vini
5
5 / 5 (su 14 voti)

La musica è una fedele compagna delle nostre vite. Ci accompagna in ogni momento, abbiamo delle canzoni da ascoltare nei momenti di gioia, e quelle per quando siamo tristi e cerchiamo tra le note un piccolo conforto o magari anche un consiglio. Insomma, qualunque sia l'occasione, una buona musica è sempre ben accetta, ancora di più se stiamo sorseggiando del buon vino. E proprio da questo spunto, ecco per voi una selezione di abbinamenti: otto vini e otto canzoni per questa estate: qual è il vostro mix preferito?

Lambruscante Metodo Classico Rosé Brut Nature - Barbaterre

Il Lambruscante è per Barbaterre una scommessa realizzata: un Metodo Classico che si ottiene dalle stesse uve del lambrusco rifermentato - un blend di grasparossa, salamino e malbo gentile - che racchiude in sé due anime dell’azienda: l’espressione dei lambruschi reggiani e la ricercatezza dei metodi classici. Lo contraddistingue un luminoso rosa salmone che esalta il perlage ricco e fine. Nel bicchiere rivela note di sottobosco, amarena e ribes nero, in un connubio di artigianalità raffinata e ruspante identità.
La canzone da abbinare è "Lambrusco e pop corn"? A cantare è Luciano “Liga” Ligabue, che in questa hit di trent’anni fa celebrava le sue origini reggiane.

Cuvée ‘More Brut - Castello di Cigognola

Il Metodo Classico Blanc de Noirs della linea Moratti nasce da uve Pinot Nero scelte dai vigneti che circondano il castello del XII secolo in Oltrepò Pavese. Si distingue per il perlage fitto e sottile, il colore paglierino brillante, l’intensità olfattiva. Colpisce per i dolci sentori fruttati, la delicatezza del fiore d’acacia e termina evocando la piccola pasticceria. Un vino elegante da assaporare lentamente, guardando le stelle, sulle note dell’eterna "E la chiamano estate" di Bruno Martino.

Rosé Metodo Classico - Giannitessari

L’esuberanza è il tratto distintivo di una persona vivace e determinata, giocosa e piena di brio, che non nasconde le proprie emozioni. Proprio come il Rosé Metodo Classico di Giannitessari, che sfoggia un colore brillante e un perlage fine. Al naso si sprigionano intensi sentori di frutti rossi accompagnati da note di pane tostato. Ottenuto da uve durella e pinot nero dai vigneti nella Val d’Alpone, il Rosé Metodo Classico affina sui lieviti per almeno tre anni nelle cave sotterranee della cantina e, dopo questo delicato periodo di maturazione, regala piacevoli e appaganti momenti di gusto. Assaporate la sua straordinaria freschezza al ritmo di Happy, il pezzo di Pharrell Williams che coniuga entusiasmo, vitalità e spensieratezza.

Lugana DOC Mandolara - Le Morette

Le Morette propone per i mesi in arrivo il Lugana DOC Mandolara, un vino fresco e dalla personalità vivace, con un finale sapido e sentori di mandorla. Mela verde, agrumi e sensazioni citrine si accompagnano a ricordi più dolci di pesca e albicocca, con delicati fiori chiari in sottofondo. Un accenno di erbe e sensazioni minerali arricchiscono e completano il suo naso.
Immaginate una sera d’estate con vista sul Lago di Garda: un’atmosfera sognante e ricca di opportunità e in sottofondo le voci di Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti con la loro Mille. Diventerà il tormentone dell’estate 2021? Nell’attesa di scoprirlo gustate un calice di Lugana DOC Mandolara.

Calice di Vernaccia
Ecco gli 8 vini protagonisti


‘Ega Garganega Veronese IGT - Monte del Frà

‘Ega Garganega Veronese IGT di Monte del Frà nasce da uve provenienti dai vigneti di Sona e Castelnuovo del Garda, in provincia di Verona, a circa 150 metri di altezza e vendemmiate nella prima decade di ottobre. ‘Ega si presenta di colore giallo paglierino con leggeri riflessi verdognoli. Al naso è floreale con note di biancospino, acacia e gelsomino. Non mancano sentori fruttati di pesca bianca, banana, albicocca e cenni di frutta tropicale. Al palato si presenta asciutto e sapido, con ritorno degli aromi percepiti all'olfatto. È il vino dell'aperitivo per eccellenza, che ben si accompagna ad antipasti e croissant salati, primi piatti e pesce di lago.
Ne basta un sorso per sentirsi come in una hit di Jovanotti, che nel 2015 cantava "L'estate addosso". Musica in spiaggia, cielo terso, onde e un senso di libertà, con un calice di ‘Ega e le persone giuste con cui condividerlo.

Rubina Brut Rosé - Monte delle Vigne

Rubina Brut di Monte delle Vigne è un intrigante Rosé da uve barbera spumantizzato con Metodo Charmat, che rimane sei mesi sui lieviti ricavandone grande sapidità. Di colore rosa tenue con riflessi brillanti, in bocca dà una sensazione asciutta ed elegante, equilibrata e morbida. Nel lungo finale compaiono intensi aromi fruttati. All’olfatto rivela sentori di ribes intensi e fragranti, per un risultato elegante e strutturato.
Cuore di Monte delle Vigne sono i Colli di Ozzano Taro (Parma), in una regione – l’Emilia – dove nel 1999 l’allora diciottenne Cesare Cremonini ambientava "50 Special", il singolo scritto con i Lùnapop. Un successo che celebra la felicità di un’estate in Vespa sui colli bolognesi, spensierata come il Rubina Brut Rosé.

Franciacorta DOCG Pas Dosé - Mosnel

Servono almeno 30 mesi nel silenzio delle cantine seicentesche perché le uve Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero possano esprimere tutta la loro armonia nel Pas Dosé, espressione dell’idea di Franciacorta di Mosnel, azienda di Camignone (Brescia) che 1836 si fa rigorosa interprete di un territorio straordinario. Nel calice brillante dalle sfumature oro e dal perlage delicato e persistente, il profilo aromatico è contraddistinto da freschezza vitale di cedro e pesca bianca, note fragranti di erbe di campo e fior di limone, con l’energia tesa e vivace che anticipa un sorso asciutto e affilato, dinamico nelle note fresche e sapide, con un finale persistente e armonico. Da degustare ascoltando la sempreverde "Beyond the Sea" di Bobby Darin.

Riviera del Garda Classico Valtènesi Chiaretto - Sincette

Un tocco di rosa, una carezza delicata per accompagnare i momenti di relax e tingere di eleganza ogni aperitivo in famiglia o con gli amici. È il Riviera del Garda Classico Valtènesi Chiaretto, espressione dell’anima biodinamica di Sincette: l’azienda di Polpenazze del Garda (Brescia), di proprietà della famiglia Brunori, è certificata biodinamica dal 2011 e declina questo approccio nel rispetto della natura e dei suoi ritmi seguendo le influenze lunari. Sorso dopo sorso il Riviera del Garda Classico Valtènesi Chiaretto rivela il suo carattere accattivante e armonico, ottimo in abbinamento ad antipasti di verdura, primi piatti leggeri, pesce di lago, carni bianche e formaggi di media stagionatura. Di colore rosa salmone chiaro, al naso è accattivante e delicatamente affumicato, con leggeri sentori di nocciola, banana, pera e bacche rosse. Al palato è fine, morbido e cremoso.
Indimenticabile successo degli anni Cinquanta, la voce di Mina che intona "Tintarella di Luna" è l’accompagnamento ideale per un calice del Chiaretto di Sincette.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

Se l'articolo ti è piaciuto, metti le 5 stelline!

Altri articoli simili a "Musica e vino: 8 canzoni per 8 vini"

I commenti dei nostri lettori

Aggiungi un commento