Tu sei qui

L'olio EVO fa ingrassare?

07 Marzo 2017
L'olio EVO fa ingrassare?
4.314285
4.3 / 5 (su 35 voti)

Parte integrante e ingrediente fondamentale della dieta mediterranea, l'olio extravergine di oliva spesso è guardato con sospetto da chi desidera perdere peso o mantenere la propria forma fisica. Ma l'olio EVO fa ingrassare? Iniziamo a chiarire alcuni concetti errati su cui si fondano molte di queste preoccupazioni, dal momento che il consumo consapevole e misurato di olio EVO può aiutare a perder peso. Scopriamo in che modo.

L'olio d'oliva riduce l'assorbimento degli zuccheri

I carboidrati presenti nella pasta, nel pane e nella pizza che consumiamo durante i pasti, soprattutto se raffinati, vengono poi trasformati in zuccheri velocemente assorbiti dall'intestino e possono causare un picco nei livelli di glucosio presenti nel sangue.
La chiave per il successo in questo caso, è il consumo di cereali integrali ricchi di fibre.
L'utilizzo di olio extravergine di oliva assieme a questi alimenti oltre a fornirci importanti nutrienti quali acidi grassi di altissimo valore e vitamine, rallenta l'assorbimento degli zuccheri e provoca senso di sazietà.  

L'olio extravergine d'oliva prolunga il senso di sazietà

Olio EVO aumenta il senso di sazietà
L'Olio EVO aumenta il senso di sazietà

Uno dei migliori alleati per il nostro senso di sazietà è proprio il sapore e il profumo dei cibi: il consumo di alimenti sani ma saporiti ci spinge a "mangiare col naso" e a godere maggiormente delle pietanze che abbiamo nel piatto. È lo stesso principio secondo cui chi vuole diminuire i quantitativi di sale utilizzato come insaporitore aggiunge spezie: anche il piatto più semplice e dietetico acquista un valore diverso ai nostri occhi e alle nostre papille gustative se arricchito e impreziosito da un filo d'olio.
L'olio EVO, al contrario di altri oli raffinati e privi di sapore, ha il carattere deciso, fruttato ed erbaceo, tipico della cucina mediterranea. Questa caratteristica, assieme alla buona regola del masticare con lentezza assaporando ogni boccone, permette a chi consuma olio extravergine d'oliva crudo e di ottima qualità di gestire al meglio il senso di sazietà.

L'olio EVO accelera il metabolismo

Un aiuto ulteriore per il nostro metabolismo arriva dalla chimica. Oltre i carotenoidi e la clorofilla contenuti nell'olio, la molecola decisiva per l'aumento del metabolismo è l'Oleiletanolammide (Oea): un nome difficile per descrivere il "messaggero" chimico prodotto dall'intestino tenue a partire dagli acidi grassi che, se somministrato come farmaco, riduce l'appetito e abbassa i livelli di colesterolo LDL -il colesterolo "cattivo"- senza intaccare i livelli di colesterolo HDL - quello "buono": ottima soluzione per chi soffre di ipertensione.

L'olio d'oliva è fondamentale per mantenere il sangue fluido

I benefici dell'Olio EVO
I benefici dell'Olio EVO

Se gettiamo uno sguardo più attento alla composizione dell'olio EVO, ci accorgiamo che oltre ad esser buono, è anche un alimento sano e ricco di nutrienti essenziali per il nostro sostentamento. Un mix vincente tra acidi grassi monoinsaturi come l'acido oleico e polifenoli come il tocoferolo, ovvero la vitamina E, e il biofenolo, rende questo olio un supercibo.
Le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti fluidificano il sangue e contrastano la formazione del grasso viscerale, il più pericoloso.

L'olio extravergine di oliva è dunque un alleato imbattibile per il mantenimento della nostra salute e contro l'invecchiamento, se assunto nei modi e nelle dosi giuste. Abbattuti tutti i nostri pregiudizi al riguardo, il consiglio è sempre lo stesso: lungi dal far ingrassare, va comunque consumato con parsimonia perché molto calorico, ma senza restrizioni.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

Se l'articolo ti è piaciuto, metti le 5 stelline!

Altri articoli simili a "L'olio EVO fa ingrassare?"