Tu sei qui

Sol&Agrifood 2017, il salone dei prodotti tipici italiani

28 Marzo 2017
Sol&Agrifood 2017, il salone dei prodotti tipici italiani
5
5 / 5 (su 3 voti)

Dal 9 al 12 aprile 2017, in concomitanza con Vinitaly, apre le porte Sol&Agrifood 2017, il Salone internazionale dell’agroalimentare di qualità di Veronafiere.

Cooking show, educational, gare, premi e degustazioni:nato con l'obiettivo di dare grande visibilità ai prodotti tipici italiani verso i mercati esteri, Sol&Agrifood è un modello di rassegna interattiva che permette ai visitatori di sperimentare “dal vivo” i prodotti degli espositori.

Uno dei grandi protagonisti di Sol&Agrifood sarà l'olio, e in particolar modo l'olio extravergine di oliva, o EVO.

L'olio a Sol&Agrifood 2017

Sol&Agrifood
Sol&Agrifood

L'olio sarà al centro di numerose iniziative, a partire dal Gdo Buyer's Club. Il Gdo Buyer's Club offrirà a tutti i produttori la possibilità di incontrarsi direttamente con i principali esponenti della grande distribuzione, in modo da poter proporre le proprie etichette per trovare una nuova via di commercializzazione capace di raggiungere un pubblico più vasto.

Ma, ovviamente, il modo migliore per far conoscere l'olio consiste nel farlo assaggiare, esaltando tutte le caratteristiche organolettiche. Per questo motivo all'interno di Sol&Agrifood verrà allestito l'Oil Bar, presso il quale di potranno assaggiare gli oli vincitori delle due edizioni del premio Sol d'Oro.

Cooking show a Sol&Agrifood

Ogni fiera dedicata al cibo ha sempre in programma eventi speciali, quali sono i cooking show. Nell'ambito di Sol&Agrifood sono previsti diversi appuntamenti. Il primo è quello con gli oli che hanno ricevuto la Gran Menzione, che i rappresentanti della EVOO Academy utilizzeranno, insieme agli altri prodotti tipici presenti in fiera, per dimostrare in che modo l'olio deve essere usato nelle ricette più importanti della dieta Mediterranea.

Sol&Agrifood: Cooking Show 2016
Sol&Agrifood: Jam Cup 2016
Sol&Agrifood: Jam Cup 2016

La EVOO Academy si rivolge ai professionisti del settore, così come le lezioni di Oliocibando, corsi di formazione realizzati da Aipo (Associazione Interregionale produttori Olivicoli di Verona). Ci sarà anche un ospite d'eccezione a Sol&Agrifood, uno dei cuochi televisivi che ha dimostrato un uso davvero attento e valorizzante dell'olio EVO: Giorgio Barchiesi detto Giorgione. D'altro canto, Giorgione è anche il testimonial per eccellenza di Sol&Agrifood.

Premi e concorsi

L'olio è anche al centro di alcuni contest che troveranno la loro conclusione nell'ambito della fiera. A Sol&Agrifood si terranno infatti le finali della Jam Cup, il trofeo per Junior Assistant Master pomosso dalla Fic (Federazione Italiana Cuochi). A giudicare i giovani concorrenti, che si dovranno confrontare con oli EVO che hanno ricevuto la Gran Menzione del Concorso Sol d’Oro, sarà una giuria selezionata formata dai cuochi Master. Questi ultimi animeranno le cucine del Ristorante Goloso e di Speedy Goloso, i due punti ristoro previsti in fiera.

Pizza e biodiversità a Sol&Agrifood

Sol&Agrifood avrà dunque un occhio di particolare riguardo per l'olio extra vergine di oliva, che però non ne sarà il solo protagonista. Un'importante area della fiera sarà dedicata, ad esempio, alla pizza, uno dei piatti tipici per eccellenza dell'Italia. Intorno alla pizza si svolgeranno manifestazioni, dimostrazioni, degustazioni volte a raccontare questo piatto che ormai è stato sdoganato in tutto il mondo, ma che forse non tutti conoscono nella sua vera essenza.

Sol&Agrifood: area salumi, territorio e biodiversità
Sol&Agrifood: area salumi, territorio e biodiversità
Sol&Agrifood: area salumi, territorio e biodiversità
Sol&Agrifood: area salumi, territorio e biodiversità
Sol&Agrifood: area salumi, territorio e biodiversità
Sol&Agrifood: area salumi, territorio e biodiversità

L'Accademia delle 5T (che stanno per Territorio, Tradizione, Tipicità, Trasparenza e Tracciabilità) si occuperà di animare l'area Salumi, Biodiversità e Territori, il cui scopo è valorizzare la grande diversità produttiva che caratterizza il suolo italiano e che ne rappresenta uno dei suoi maggiori punti di forza. Un modo, quindi, per valorizzare in chiave business una peculiarità dell’agroalimentare italiano unica al mondo, sempre più apprezzata dai mercati esteri che si aggiunge agli spazi ormai consolidati dedicati a formaggi, olio extravergine di oliva e birre artigianali.

Un punto d'incontro per il b2b

Il Salone Sol&Agrifood: Taste&Buy
Il Salone Sol&Agrifood: Taste&Buy

Lo scopo di Sol&Agrifood è soprattutto di attrarre nuovi investitori esteri nel settore dell'agroalimentare italiano. Nel 2016 alla fiera sono intervenuti 56.000 operatori professionali, e quest'anno sarà presente anche una delegazione da Taiwan insieme a quelle provenienti da Usa, Danimarca, Francia, Germania, Austria, Inghilterra, Giappone e Singapore. Tutti i partner saranno invitati agli incontri Taste&Buy, al fine di poter saggiare personalmente il prodotto che intendono acquistare.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

Se l'articolo ti è piaciuto, metti le 5 stelline!

Altri articoli simili a "Sol&Agrifood 2017, il salone dei prodotti tipici italiani"

I commenti dei nostri lettori

Aggiungi un commento