Tu sei qui

Vitigni d'Italia

02 Gennaio 2018
Vitigni d'Italia
5
5 / 5 (su 8 voti)

di Laura Bacca

Da l'Enologo - n°11 Novembre 2017 - Mensile dell'Associazione Enologi Enotecnici Italiani

Il nostro Paese è il più ricco di biodiversità viticola, con circa 2.300 vitigni, dei quali 513 iscritti al Registro nazionale delle varietà e quindi ammessi alla coltivazione. Se incrociamo questi dati otteniamo un caleidoscopio di interazioni di territori e varietà, che rendono l'Italia un giacimento di esperienze enologiche e culturali che non ha eguali nel mondo.

La grande storia della viticoltura italiana è il risultato di tante piccole storie, ancora da raccontare, di un arcipelago di comunità, di risonanze, isole culturali, borghi che si sono formati dalla stratificazione di esperienze e di popoli attorno ai luoghi di grande transito e di commercio. Per questo il paesaggio viticolo diventerà sempre più il vettore essenziale della conoscenza dei vigneti e dei vini di una zona e quindi il supporto più importante per tutte le strategie enoculturali. Da qui la pubblicazione di "Vinifera. L'Italia dei vitigni", il nuovo libro di Assoenologi dedicato ai vitigni d'Italia.

Il libro sui vitigni d'Italia firmato dagli enologi

Il libro, forte di 432 pagine, di ottima veste grafica e con meravigliose immagini, è frutto dell'opera di tutti i componenti del Consiglio di amministrazione di Assoenologi, nonché di numerosi altri enologi, ricercatori, professori universitari, esperti e storici della vite e del vino, che hanno lavorato per definire nel modo più completo alcuni tra i più rappresentativi e storici vitigni d'Italia.

Vitigni italiani
Un vitigno italiano assolato

L'idea è nata dall'importante iniziativa che la rivista l'Enologo ha intrapreso a partire dal gennaio 2014, pubblicando una serie di monografie sui principali vitigni italiani. Si è quindi pensato di riunire tali contributi in un unico volume, così da fornire ai professionisti del settore uno strumento esclusivo e completo, utile per la loro attività, ma anche per la loro cultura del territorio. Nel contempo, il libro si rivolge a tutti gli appassionati desiderosi di arricchire le proprie nozioni sul patrimonio viticolo italiano. Per ottemperare ad entrambe queste esigenze, gli originali lavori tecnici-scientifici, pur senza sacrificarne la precisione e la ricchezza di informazioni, sono stati trasformati in scritti adatti ad un libro didattico e divulgativo.

Schede dettagliate per ogni vitigno

Per ogni vitigno vengono riportate ampie e dettagliate descrizioni riferite alla sua storia, alle caratteristiche geo-pedologiche dei suoli, agli aspetti climatici del territorio, alle caratteristiche varietali, nonché alle tecniche colturali ed enologiche. Un'opera unica nel suo genere, rivolta a tecnici e studiosi, ma anche a tutti coloro che amano l'Italia del vino e le sue terre.

Vitigni italiani
Vitigno del nord Italia

In tutto sono 55 i vitigni che vengono descritti in questo libro, ovvero quelli ritenuti i più rappresentativi di ogni regione. Assoenologi ha ritenuto importante pubblicare questa prima testimonianza, a cui si auspica ne seguiranno altre. A tutti gli autori va il più vivo ringraziamento per il lavoro svolto in questi anni, con passione, grande dedizione e spirito di ricerca.

di Laura Bacca

Da l'Enologo - n°11 Novembre 2017 - Mensile dell'Associazione Enologi Enotecnici Italiani

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

Se l'articolo ti è piaciuto, metti le 5 stelline!

Altri articoli simili a "Vitigni d'Italia"

I commenti dei nostri lettori

Aggiungi un commento